La gamba restava indietro. Il dolore era partito dalla schiena e una volta sceso fino al polpaccio aveva posto lì la sua sede, diventando peso e inerzia. «Sciatalgia» aveva detto il dottore. Ma la parola definiva soltanto, tautologicamente; non spiegava e soprattutto non curava.
Finché la gamba si fermò, e il corpo proseguì oltre.
O almeno tentò di proseguire: vi fu una tensione, uno strappo. Il proprietario del corpo si voltò. «Embè?»
La gamba se ne stava ritta, il tallone piantato sul marciapiede.
«Vogliamo andare, o cosa?»
Anche tirando non si muoveva.
«Io non vengo» disse alla fine la gamba. Non avendo una bocca, lo disse dardeggiando attraverso il nervo.
«Tu vieni eccome.»
«Non puoi costringermi.»
Il proprietario del corpo era, a buon diritto, proprietario anche della gamba. Abbrancò la coscia con entrambe le mani e tirò. La gamba non si mosse: emise invece una scarica di fitte che poteva sembrare un sogghigno.
L’uomo tentò fino all’esasperazione. Tirò così forte che cadde: culo in terra, ma con la gamba ancora al suo posto; per poco non si spezzò il ginocchio.
«Cos’è questa novità?» disse infine, mascherando l’esasperazione. «Che cosa ti trattiene?»
«Il dolore» disse il dolore.
«Vuoi una pausa da tutto questo camminare?»
La gamba tacque.
«Possiamo trovare un accordo.»
Pur di alleviare il proprio peso, l’uomo se ne sarebbe anche andato saltellando su una gamba sola. Perché il peso della gamba era suo, transitivamente. Faticosamente si rialzò, appoggiandosi alle braccia e facendo forza sull’unica gamba che collaborava.
«Allora? Ci separiamo?»
Pensava ovviamente di tornare a riprendersela, passate le lune.
Un passante lo vide parlare con la sua gamba e girò al largo. «Rispondimi» implorava l’uomo. Ma la gamba rimaneva muta e distante.
Stava per mettersi a piovere.

Immagine: R. Magritte, Le puits de vérité, 1967

Annunci

2 pensieri su “Stallo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...