Alla mia cara piccola Emma (e scusami se non ho saputo scriverla nella tua lingua).

Tante cose mi hai insegnato,
ma la più importante è questa:

ieri in piazza c’era un tato
alto più del tuo papà

che con splendido mestiere
e un secchiello di sapone

mentre i bimbi tutti in festa
saltellavano qua e là

disegnava mille bolle
nella brezza della sera:

delicate, luccicanti;
quelle piccole, in salita,

in discesa le giganti
come fragile bandiera

da scoppiare con le dita.
Non ti dico l’emozione

di guardare quelle bolle
e pensare a bocca aperta:

‘cosa sono? non lo so’.
Che magnifica scoperta!

Non mi pesa più la testa.
Riesco solo a dire ‘oh’.

Tante cose mi hai insegnato,
ma la più felice è questa:

mi hai insegnato a non sapere.
Ora è fresco di bucato

tutto l’universo intorno.
Oggi hai un anno. Oggi è il tuo giorno.

Immagine: Eleonora.

Annunci

5 pensieri su “Bolle di sapone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...