Dittico della sera domestica

Scusa
è leggere per caso uno scontrino
lasciato sul tavolino nella stanza
ancora ingombra delle cose che ti ho detto
e delle cose che mi hai detto

«insal.mista fantas.»
«€ 1,05»

Scusa
è mettersi a piangere dopo la lite
perché hai fatto la spesa l’altro giorno
e a metà della corsia hai pensato a me
e mi hai comprato qualcosa

Il nostro letto è un campo di parole
mio Dio quanto è grande il nostro letto
e quanto breve la notte senza fine

Stampigliamo la faccia sul cuscino
in mille copie sera dopo sera
e ora che abbiamo smesso di parlare
tu pensi alle infinite vite che non siamo
io penso alla sola spiga nella prateria
su cui per caso una libellula si posa

Annunci

3 pensieri su “Dittico della sera domestica

  1. mi piacciono molto…. c’é qualcosa che è cambiato in te…. c’é qualcosa adulto e meno astratto nella tua poesia (ma non so se ti interessa quello che dico…)

    1. Certo che mi interessa! E mi fa piacere che tu noti un cambiamento. Forse ho perso un po’ di freschezza, ma sto cercando di approfondire il discorso e di affrontare alcuni problemi che finora avevo solo sfiorato. Staremo a vedere!

      Grazie, davvero.

      G

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...