La neve non teme di essere banale

Alla neve non importa dove cade
in totale souplesse
scombina orari e rotte, rompe
le uova nel paniere

La neve è come il tempo
solo più lesta e bianca

La neve sa spiegare cos’è una cancellata
un ramo, un davanzale
sa a cosa serve un parabrezza, perfino
il perché di una cicca sul marciapiede

La sua etica è semplice:
ama ciò che ha grazia
sotto la neve, rifiuta il resto

Quel che racconta la neve
è sempre interessante, ad esempio
di qui è passato un cane

La neve è il solo modo che ha il silenzio
siderale in cui cadiamo
di schiaffeggiarci il viso, infilarsi nel colletto

Alla morte
che mi chiedesse un giorno della vita, direi soltanto
ricordo che a volte
c’era la neve


Riveduta con l’aiuto di Alessandro Canzian.

Annunci

Un pensiero riguardo “La neve non teme di essere banale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...