Acca, due, o

Quando facciamo l’amore
è acqua che cerca acqua e si riconosce
come ogni volta, perché vivere è confluire.

Conosci la forma della molecola.
L’ossigeno si schiude fra due idrogeni
ed è già fiore e gambe e labbra.
Fatta apposta per risalire capillarmente
il pertugio dell’evoluzione
fino a noi,
ora,
qui,
e ricongiungersi infine
polarizzata da sé stessa
nel mio corpo che si scioglie nel tuo corpo.

Miracolo così perfetto che è quasi nulla.
Si dice infatti: incolore,
inodore,

insapore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...