Tema con variazione

tema

Da piccolo, le sue giornate erano saloni perfettamente puliti e illuminati. I genitori organizzavano lo spazio per lui, e ogni cosa era al suo posto. Si poteva muovere liberamente. Le fondamenta del palazzo erano solide. Ogni sera si accostava alla porta socchiusa del sonno, sapendo che un nuovo salone altrettanto ampio e bello lo aspettava di là. – Oggi la settimana è diventata per lui un piccolo appartamento di città, ingombro di scatoloni, in un continuo trasloco. Si ripete continuamente che uno di questi giorni metterà tutto in ordine, non foss’altro che per il bene dei suoi figli. La verità è che vorrebbe uscire all’aperto e tirare un poco il fiato. Ma il tempo non ha un lato esterno.

variazione

Guardo i giardinetti con nostalgia. È una nostalgia a doppio senso: verso il passato e verso il futuro. C’è stata un’epoca in cui giocavo sulle panchine (le abitavo come se fossero case) e in cui il tempo non si esauriva. Tendo ad abbellire quest’epoca nel ricordo, anche se in fondo già allora ero cosciente del limite (sapevo che una panchina non era una casa, che dovevo faticare di immaginazione per far sì che il mondo reale diventasse simile ai miei desideri). Ma ignoravo che cosa fosse l’ozio e la sua colpa. Per questo potevo godere del tempo trascorso ai giardinetti senza pensare a nulla, nella piena luce dell’innocenza.
Passeranno ancora molti anni prima di poter riconquistare questo diritto. Lavorerò una vita per pagarmelo. E che altro posso fare? Passare ai giardinetti solo pochi minuti ogni tanto, guardando l’orologio, senza mostrarmi troppo irresponsabile. Non sono luoghi fatti per gli adulti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...