Perché amare attraverso le cose alle volte è possibile

L’uomo alla cassa rispetta gli oggetti che imballa
– se non piacesse si può sostituire
ma è un pezzo molto bello, il globo è di cristallo,
il coperchio di metallo lavorato, lo sente quanto pesa? –
e piega la carta come piegherebbe una camicia,
come i tovaglioli sulla tavola della vigilia,
con la cura capace di una madre di molti figli:

cose che ci previssero e che ci sopravvivranno
– orologi, cornicette, portaombrelli, miniature –:

spolverate a lungo sugli scaffali in giorni non di festa
per abituarle all’amore, diventare regalo
fra le mani mortali dell’uomo che chiude il pacco,
arriccia il fiocco, – vuole che le dia un sacchetto? –
e batte intanto il conto di un altro anno,
anche questo, si direbbe, l’ultimo del tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...