Contatto

Non si è neppure accorta
che le ho toccato la mano. Una smorfia
fra le rughe. Subito mi aggrappo altrove
per non venire sbalzato. Uno scusi così a bassa voce che forse
neanche Dio l’ha sentito.

Scusi. Perché toccare l’altro è vietato
perfino in autobus. Toccare la pelle
sotto cui s’agita il male. Ma lei

non se n’è accorta. Muta e lontana.
Aggrappata a un pensiero
consunto dagli anni. La sua mano era calda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...