La trama elementare

J. P. impiegò mille anni a imparare il mondo. Durante i mille anni si limitò a guardare e ad ascoltare ciò che lo circondava senza fare commenti o prendere posizione. Impiegò tanto tempo perché il mondo cambiava continuamente ed egli doveva via via aggiornare le informazioni che credeva di aver raccolto. Con pazienza continuò ad accumulare saggezza, aiutato in questo dalla straordinaria longevità che era un dono di famiglia. Il tempo era l’unica cosa che non gli mancava.
Talvolta il mondo si recava a casa di J. P. – alternativamente una capanna, una magione patrizia, una fazenda, un appartamento al diciottesimo piano – chiedendo a J. P. un’opinione qualsiasi. Sei saggio, gli diceva, conosci il mondo (cioè me) da tanto tempo, dimmi che cosa ne pensi. Ma J. P. trovava sempre una scusa per non rispondere. Ripassa fra un po’, abbozzava sorridendo, non sono ancora pronto.
Così trascorsero mille anni. Un secolo dopo l’altro, il mondo si disinteressò di J. P., considerandolo sempre più simile una curiosa formazione di roccia o di una credenza inveterata. Egli accettò con pazienza il corso degli eventi. Era così intento al proprio compito che dimenticò di mettere al mondo figli e nipoti e pronipoti, come la consuetudine suggeriva. Solo come una vetta impervia, nei giorni di sole accarezzava dolcemente il muschio che gli era cresciuto sul petto e pensava a ciò che ancora non sapeva.
Finché non giunse l’alba che seguiva i mille anni. Come ogni altro giorno, J. P. si svegliò, fece colazione, si lavò, si sbarbò e indossò l’abito migliore. Si affaccio alla porta di casa, e di fronte alla strada deserta disse semplicemente: Ora so.
Poi, senza battere ciglio, morì.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...