Parabola della falsa insonnia

Nel sogno, sono sveglio nella notte e tutto rannicchiato sotto le coperte. Un uomo sale le scale del palazzo. L’eco dei suoi passi emerge dal sibilo di fondo che chiamiamo silenzio, prende forma e volume, si impone fra le cose di cui non posso rifiutare la presenza. Primo piano, secondo piano, terzo piano. L’uomo si avvicina. Mi rannicchio ancor di più. Una porta mi protegge, e un’altra porta, e il guscio stesso del mio sonno, eppure ho paura. So che l’uomo sta cercando me. So che viene a portarmi la verità che desidero, assieme alla punizione di tutte le mie colpe, e temo che le due cose possano coincidere. La simmetria del cosmo gli impone di riuscire nel suo intento, che in realtà è volere degli dèi. Trattengo il respiro e aspetto.
L’uomo è giunto al mio pianerottolo. Esita solo un istante.
La mia mente supera in volo una porta, supera anche l’altra.
E ad un tratto, eccomi al cospetto dell’uomo. Non so come ci sia riuscito, ma ora è qui, di fronte a me. Nascondersi sotto la coperta serve a poco. Ho con me quello che dovevo portargli: la verità che desidera, assieme alla punizione di tutte le sue colpe. Provo compassione per lui. Ma è pur vero che non si dovrebbe mai chiedere, se non si può sopportare di ottenere. Guarda come si rannicchia. Mi ha sentito arrivare da quando ho varcato la soglia del palazzo. Sa che sono qui, sa che fra un istante solleverò la coperta, rivelandolo nella sua debolezza. Sa che non potrò fare a meno di rendere il sogno circolare, e di portarlo così nell’eterno, dove non c’è via di fuga. È sveglio nella notte. Continuerà ad esserlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...