Standby

Ci siamo semplicemente sdraiati sul letto. Mi ha detto di essere un po’ più stanca del solito, colpa dell’allergia, probabilmente; ora che ci penso, parlava di un antistaminico e del fatto che non avrebbe dovuto prenderlo di prima mattina, anche se aveva passato tutta la notte in bianco a soffiarsi il naso… Sì, era decisamente frastornata dal sonno. Ma questo di certo non può… voglio dire, capita a tutti di sentirsi più stanchi del solito, no? Per lo meno, a lei capita. Abbastanza spesso, tra l’altro. E anche a me. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di schiacciare un pisolino prima di tornare al lavoro. Una ventina di minuti, non di più. Vedrai che dopo ci sentiremo tutti e due come nuovi, le ho detto. Ho chiuso gli occhi e mi sono addormentato in pochi secondi. Addormentato… diciamo piuttosto che sono scivolato sul fondo di me stesso; lì per lì avevo l’impressione di essere ancora sveglio. Seguivo il filo dei miei pensieri e i miei pensieri mi apparivano assolutamente nitidi e consequenziali… almeno fino a un attimo prima: perché ad un certo punto ho avuto la netta sensazione che dovevo svegliarmi, e l’ho fatto. Mi sono svegliato.
Lei respirava ancora. Non ha mai smesso di respirare. Non è mica morta. E non sta neanche dormendo. Si capisce quando uno dorme e quando invece… Lo vede anche lei, dottore: è come in standby. No, non saprei dirle il momento esatto. Da quando mi sono svegliato non si è mossa; saranno passate quasi due ore. Certo che non mi sono allontanato. Ho solo fatto una telefonata per disdire la riunione con i capireparto. Sa, in una situazione come questa.
Ho atteso un po’ prima di chiamarla, dottore, perché sapevo benissimo che questo non è l’orario delle visite e che… Mentre la aspettavo, mi è venuto in mente che tempo fa devo aver letto qualcosa al riguardo, da qualche parte. Se non ho capito male non è nulla di grave. C’è un pulsantino da premere dietro la nuca, una cosa così. Non è vero? Io non so bene dove mettere le mani, ma lei saprà sicuramente come… Basterà riaccenderla, diciamo, e poi tornerà come prima. Perché tornerà come prima, vero? Dottore?

Annunci

1 Comment

  1. mi piace questo nuovo stile un po’ saramaghese…questa molecola più delle altre ti direi di espanderla fino a renderla un racconto breve perchè è coinvolgente e si legge scorrevolmente…mi fa poi piacere essere stata d’ispirazione! anche se preferirei non ritrovarmi in standby…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...